×

Registration

Profile Informations

Login Datas

or login

First name is required!
Last name is required!
First name is not valid!
Last name is not valid!
This is not an email address!
Email address is required!
This email is already registered!
Password is required!
Enter a valid password!
Please enter 6 or more characters!
Please enter 16 or less characters!
Passwords are not same!
Terms and Conditions are required!
Email or Password is wrong!

Pietre Preziose

Pietre Preziose

Rientrano fra le pietre preziose o gemme tutte quelle specie e varietà minerali (oltre ad alcune rocce ed alcuni materiali di origine vegetale od animale) che, suscettibili di taglio o lucidatura, possono essere utilizzate in lavori di gioielleria.
Il valore di queste pietre è determinato dall'intensità del loro colore, dalla loro purezza, dal taglio e dalla dimensione oltre che dalla loro rarità.


Colore

Il colore di una gemma è la sua caratteristica più importante. Per determinare il colore di una gemma bisogna esaminare la tinta, il tono e la saturazione.
Le pietre più preziose sono quelle che presentano un colore puro e solo lievi sfumature di altri colori oltre a quello primario. Il tono rappresenta la profondità del colore, che va da incolore al nero. La scala usata per la descrizione del tono va da “leggero” a “dark”. La saturazione, o purezza del colore, si riferisce al grado in cui la gemma è libera da tonalità marroni o grigie. Le gemme più preziose, che mostrano poco grigio o marrone, sono spesso descritte come aventi “viva” saturazione di colore. 

Purezza

La purezza è il fattore di riferimento nel confronto tra gemme colorate. Quasi tutte le gemme contengono inclusioni (sostanze estranee a quella della gemma), anche le più pregiate. Le gemme flawless sono molto rare e molto costose.
Ogni singola pietra preziosa è composta da una combinazione di tracce di minerali, che creano un unico insieme di segni o inclusioni. Le inclusioni, tuttavia, non ne sminuiscono la bellezza o la desiderabilità.
Alcune varietà di pietre preziose, come l’acquamarina e il topazio azzurro, hanno un minor numero di inclusioni, mentre altre gemme, come lo smeraldo e il rubino, tendono ad avere tassi più alti di inclusioni.

Taglio

A differenza dei diamanti, per le pietre preziose non c’è un taglio ideale per farne risaltare la bellezza.
Per riconoscere la qualità del taglio di una gemma occorre considerare diversi aspetti.
Un buon taglio mette in mostra il colore, riduce l’evidenza delle inclusioni e presenta una buona simmetria e proporzione nel complesso. In una gemma con un buon taglio la luce si riflette su tutta la superficie, lo smalto è liscio, senza graffi o scheggiature.

Dimensione

La caratura di una pietra preziosa, ovvero il suo peso, non necessariamente permette di capire la sua dimensione. Gemme diverse hanno diverse densità: un rubino è più denso di un diamante, quindi un rubino da 1 carato è più piccolo di un diamante da 1 carato, anche se di stesso peso.
Sono pietre preziose per eccellenza il diamante, il rubino, lo smeraldo, lo zaffiro.


RUBINO

Dopo il diamante, il rubino è la gemma più preziosa in assoluto. Conosciuto da migliaia di anni, veniva utilizzato per abbellire corone e scettri. Il rubino è caratterizzato da una colorazione rossa dai toni vivaci, anche se è possibile trovarlo anche rosato o color vinaccia. I rubini più pregiati sono quelli di colore rosso vivo e caratterizzati da grande chiarezza, qualità rara da trovare.

SMERALDO

Lo smeraldo è una delle pietre preziose usate nelle corone dei re e incastonate negli occhi degli idoli dell’India e dell’estremo oriente. Nel Buddhismo è considerato uno dei sette tesori e equiparato alla saggezza. Relativamente duro, quasi sempre presenta numerose inclusioni e fessure sulla superficie che lo rendono per questo abbastanza fragile. La gemma migliore viene considerata quella che ha la tipica e vivida colorazione verde, un peso superiore ai 5 carati, un taglio geometrico perfetto e una chiarezza elevata. 

ZAFFIRO

Lo zaffiro è un corindone e lo si può ritrovare di qualunque colore, anche se idealmente lo si riconduce al blu. Solitamente si distinguono lo zaffiro giallo, lo zaffiro verde, il rosa, il viola, ecc. Gli zaffiri vengono particolarmente apprezzati per la loro elevata brillantezza e durezza; dopo il diamante sono le gemme più dure in assoluto. Per quanto riguarda il pregio dei singoli zaffiri, tanto più la gemma è brillante e di colore intenso, tanto più alto è il suo valore. Anche la chiarezza ha la sua importanza: gli zaffiri di alta qualità sono sempre privi di inclusioni visibili. Le pietre di dimensioni elevate sono estremamente rare e questo si riflette nel loro prezzo; uno zaffiro superiore ai 3 carati è già considerato molto raro.